sabato 3 dicembre 2022
10.11.2011 - ALESSANDRA CHIAPPORI

Imperia: Tecnopatie ed infortuni nel ponente ligure.

L'incontro avverrà al Centro culturale polivalente di Imperia e vedrà la partecipazione di numerosi e qualificati esperti.

Al fine di valutare le opportunità offerte dalle tecniche di coltivazione biologiche e integrate e analizzare l’esposizione a rischio chimico nel comparto floricoltura per trovare soluzioni che possano contribuire a ridurre il rischio di infortuni e malattie professionali causati dall’attività lavorativa nel comparto agricolo, il consiglio regionale ANMIL Liguria organizza a Imperia sabato 12 novembre, dalle ore 10.00 alle ore 16.30, presso il Centro Culturale Polivalente, un convegno di studi dal titolo “Tecnopatie e infortuni agricoli nel ponente ligure”. L’iniziativa è stata presentata questa mattina in Comune dalla professoressa Roberta Bracco, Vice Presidente ANMIL Imperia, e dal Dott. Amedeo Iennaco, responsabile della sede INAIL di Imperia, alla presenza del Sindaco Paolo Strescino.

Al convegno, che ha ottenuto il Patrocinio della Regione Liguria, della Provincia e del Comune di Imperia, interverranno numerosi esperti con il seguente programma:

-          F. Gimelli – F. Crippa, Dipartimento Agricoltura Regione Liguria, “Le produzioni floricole integrate in provincia di Imperia”

-          I. Massone – P. G. Fadelli, Dipartimento Agricoltura Regione Liguria, “Olivicoltura, tecniche moderne di produzione integrata”

-          R. Gallanelli, Direzione Regionale INAIL Liguria/Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione, “L’esposizione al rischio chimico nel comparto floricolo dell’Imperiese”

-          Amedeo Iennaco, Responsabile Sede Inail Imperia,“Aspetti statistici del fenomeno infortunistico nel settore agricoltura”

-          Giuseppe Rodinò, Coordinatore Regionale FLAI-CGIL Liguria, “La sicurezza sul lavoro in agricoltura”

-          Guido Calvi, Dirigente Scolastico Istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente “D. Aicardi” di Sanremo, “Lotta integrata e lotta biologica ai parassiti in agricoltura, esperienza didattica e aziendale”

-          Virginia Mortara, Sovrintendente Medico Inail Liguria / Alfonso Pellitteri – Dirigente Medico Inail Imperia,  “Aspetti medico-legali correlati alle tecnopatie e agli infortuni agricoli”

-          Salvatore Mazzarella, Direttore S.C. PSAL-ASL1 Imperiese Referente Regionale per il Piano Nazionale agricoltura e selvicoltura / Francesco Sferrazzo - Dirigente Medico S.C. PSAL-ASL1,“Vigilanza e prevenzione degli infortuni agricoli alla luce del piano nazionale agricoltura e selvicoltura”

-          Riccardo Giordano, Dirigente Confederazione Italiana Agricoltori di Imperia, “Adempimenti dell’azienda agricola in materia di sicurezza”.

“I dati poco incoraggianti del settore nel 2010, con particolare attenzione ai comparti dell’olivicoltura e della floricoltura, tipici del territorio, relativi alle malattie professionali e agli infortuni sul lavoro denunciati in Liguria, evidenziano come oltre il 50% dei casi si sia verificato proprio ad Imperia con 353 infortuni denunciati da aziende del comparto agricolo su un totale di 760 a livello regionale, mentre su 26 casi di malattie professionali sul territorio ligure, 15 denunce sono arrivate da Imperia”. Questa l’amara riflessione del Presidente provinciale ANMIL di Imperia Carlo Zanchi sulle cifre che vedono la sua città detenere questi tristi primati in regione. “Si tratta, dunque, di un argomento estremamente attuale rispetto alla realtà socioeconomica, produttiva ed occupazionale del territorio” commenta il Presidente regionale ANMIL Pierfrancesco Ferrari “”che mira a coinvolgere nel dibattito  non soltanto gli esperti del settore ma anche i lavoratori, la classe imprenditoriale e, in particolare, i giovani. Ed è questa l’occasione giusta per chiedere e pretendere maggiori tutele per quanti hanno già subito un infortunio sul lavoro e, allo stesso tempo, per iniziare ad avviare una forte attività di prevenzione, formazione, controllo e sensibilizzazione affinché ci sia una concreta inversione di tendenza del fenomeno nel settore agricolo della Liguria”. 

I lavori del Convegno saranno moderati dalla Responsabile Comunicazione ANMIL Marinella de Maffutiis, l’iniziativa è aperta al pubblico e si chiuderà con un dibattito tra i presenti con domande e interventi del pubblico.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo