martedì 12 novembre 2019
08.11.2011 - A.Chiappori

Alluvione, il grido di Confagricoltura:"l'agricoltura sta pagando in modo pesante"

Il commento di Confagricoltura sull’alluvione che ha distrutto gran parte della Liguria. Frane e allagamenti hanno un'origine comune: l'abbandono del territorio

IMPERIA. Porta la data dell’8 novembre il commento di Confagricoltura al dramma causato dal maltempo in Liguria. L’Associazione, che vanta una sede ligure con copertura sul territorio di tutte e quattro le province e che attraverso queste ramificazioni è ora in prima linea nelle operazioni di soccorso, insiste su un’analisi del territorio come causa e conseguenza diretta dei fatti accaduti.

Dopo questi giorni drammatici, colpiti ancora dalla coda della perturbazione e caratterizzati dal comune peso emozionale delle terribili immagini e dei lutti, “ben presto” dice Confagricoltura “si aggiungerà il disastroso bilancio dei danni economici al territorio, alle infrastrutture, alle case ed alle imprese. Anche l’agricoltura paga in maniera pesante: aziende zootecniche isolate in provincia di Genova, oliveti distrutti e vigneti gravemente danneggiati in provincia di La Spezia dove, in alcune aree, come la Val di Vara, il tessuto agricolo è stato completamente spazzato via. Qui i danni al settore primario ammontano a 25 milioni di euro”.

Questa situazione per Confagricoltura trova origine diretta nell’abbandono del territorio, da Levante a Ponente, come testimoniano i dati provvisori del 6° Censimento nazionale dell'agricoltura, presentati recentemente: “dal 2000 al 2010 in provincia di La Spezia hanno chiuso oltre 5.500 aziende agricole, con un decremento 67%. In termini di superficie agricola, ciò equivale a 3.000 ettari lasciati al loro destino. Occorre riconoscere in maniera ferma e decisa il ruolo di 'custodi del territorio' agli agricoltori, favorendone il ritorno alla terra, attraverso una politica urbanistica che agevoli gli insediamenti produttivi anche attraverso vincoli rigidi di salvaguardia dei terreni, ma che sia lungimirante. Solo così si potranno evitare, in futuro, eventi così gravi".

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo