sabato 7 dicembre 2019
15.11.2011 - Donatella Lauria

Alluvione, tutti gli interventi della Regione

Ecco punto per punto gli interventi della Giunta regionale a favore di tutte le attività economiche messe in ginocchio di recenti dal maltempo

Un grosso intervento della Giunta regionale della Liguria in favore di tutte le attività economiche colpite dei comuni interessati dagli eventi alluvionali che hanno subito ingenti danni. E' quanto deciso ieri nella riunione straordinaria della Giunta. Ecco gli impegni della Regione nel dettaglio:

L’immediata sospensione dell’imposta regionale sulle attività produttive (Irap), per tutto l’anno 2012.
L’immediata sospensione delle addizionali regionali sull’imposta dei redditi per le persone fisiche (Irpef), per tutto l’anno 2012.
La richiesta allo Stato di sospendere il versamento delle imposte sui redditi delle persone fisiche (Irpef) e l’imposta sui redditi delle società (Ires), per tutto l’anno 2012.
La richiesta allo Stato di un differimento dei pagamenti delle scadenze mensili e trimestrali dell’Iva al 16 Marzo 2012.
La sospensione dei contributi Inps per piccoli imprenditori, artigiani e commercianti.
La richiesta ai Comuni coinvolti della sospensione delle addizionali Irpef e dell’Ici, per tutto l’anno 2012.
La sospensione di tutti gli altri oneri e pagamenti di natura tributaria che gravano sulle attività economiche.
Il rafforzamento del corpo forestale regionale che preveda la possibilità di contratti a termini stagionali.
Proroga dei termini di presentazione delle richieste per danni alluvione.
Proroga dei termini di bandi regionali per le zone alluvionate.
Ad agire presso il Ministero dell’Economia affinché le norme che regolano il patto di stabilità possano essere immediatamente modificate in funzione delle esigenze straordinarie ed eccezionali che hanno colpito la nostra Regione. Nello specifico lo sblocco dei residui passivi utilizzabili perché la liquidazione delle imprese che hanno svolto o svolgono lavori di importanza strategica finalizzati alla messa in sicurezza del territorio e ancora, la possibilità di usare fondi giacenti e previsti nei bilanci comunali sempre al fine di interventi di somma urgenza finalizzati alla sicurezza.
Ad avviare un confronto in VI Commissione per approfondire gli aspetti gestionali e la catena di comando durante le emergenze nello spezzino e a Genova valutando anche eventuali modifiche normative e regolamentari.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo