venerdì 15 novembre 2019
02.02.2012 - Marco Risi

Bordighera, spaccio "romantico" nella pineta di Capo Ampelio

BORDIGHERA- Al termine di una serie di controlli e appostamenti i Carabinieri della Stazione di Bordighera hanno arrestato un magrebino del 1983 per detenzione al fine di spaccio di stupefacenti.

Nelle fotografie l'arrestato e la Pineta di Cap Ampelio luogo dello spaccio.

Aveva scelto uno dei luoghi piu pittoreschi di Bordighera come sede della propria attività di spacciatore  il 29 enne magrebino Malouki, arrestato ieri sera dai Carabinieri della stazione della città delle Palme. Come luogo per i propri affari aveva, infatti, optato per la pineta di Capo Ampelio,  a ridosso del monumento dedicato alla Regina Margherita di Savoia.

L'uomo si spostava in bus da Sanremo e approfittava della riservatezza della pineta; vi è una fermata della Riviera Trasporti proprio di fronte al monumento della Regina Margherita. Lì operava i propri loschi affari.

I Carabinieri a seguito di segnalazione hanno attuato una serie di verifiche e sono intervenuti nella serata di ieri arrestando il Malouki in flagranza di reato. L'uomo accortosi dell' arrivo dei militari si erà prontamente liberato di un sacchettino contenente 150g di eroina in pietra.

Perquisito, gli sono stati trovati addosso circa mille euro, il probabile provento dello spaccio ed un bilancino di precisione. Assieme al magrebino sono state identificate due persone residenti in Francia di origini portoghesi. Le ipotesi sono che il Malouki rifornisse il mercato locale e anche qualche cittadino francese giunto a Bordighera alla bisogna.

Malouki al momento dell'arresto è risultato ricercato per precedenti specifici dalla procura di Sanremo; si trova ora in carcere ove attende di rispondere degli addebiti  contestati ovvero detenzione al fine di spaccio di stupefacenti.

 

Nelle fotografie l'arrestato e la Pineta di Cap Ampelio luogo dello spaccio.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo