domenica 27 settembre 2020
11.04.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Imperia: Caltagirone indagato per minacce alla giunta Strescino.

Si allarga lo "spettro" delle contestazioni a carico del costruttore romano Francesco Caltagirone Bellavista.

Nell'avviso di conclusione delle indagini preliminari notificato qualche giorno fa ai difensori dell'imprenditore romano (in carcere dal 5 Marzo con l'accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato per l'affaire "Porto di Imperia s.p.a.) si menziona l'accusa di aver condizionato con minacce e pressioni l'operato della giunta Strescino proprio in relazione alla costruzione del bacino portuale turistico che ha provocato lo scoppio del "bubbone" giudiziario politico nell'imperiese.

Dalle intercettazioni delle telefonate tra Caltagirone Bellavista e Carlo Conti (ex direttore dei lavori del bacino portuale) emergerebbero parole dure del primo nei confronti della giunta e del Consiglio comunale di Imperia. In particolar modo un "invito" a muoversi nelle sedi politiche opportune (leggi Claudio Scajola) per "tenere a bada" le bizze dei politici locali.

Insomma i "titoli di coda" su questa vicenda, che riserva sempre colpi di scena,  paiono destinati a scorrere molto più in là nel tempo.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo