mercoledì 23 settembre 2020
10.08.2012 - redazione

Imperia: rubano energia elettrica denunciati tre giostrai piemontesi

Il fatto risale ad alcuni giorni addietro, quando i poliziotti della Squadra Volante hanno denunciato tre giostrai piemontesi, per furto di energia elettrica. Nell’indagine si è anche scoperto che uno dei due contatori manomessi, erogava energia elettrica che serviva ad una terapia salvavita di un abitante.

I tre piemontesi, sostanti in piazzale San Lazzaro a bordo di due camper, con diversi stratagemmi, avevano manomesso due contatori elettrici, in modo che non registrassero i consumi di corrente. Grazie a due verificatori dell’Enel, impegnati in un servizio di controllo delle forniture, si è scoperto il furto.

Nella giornata di ieri, inoltre, gli uomini del Commissario Capo Massimiliano Migliaccio, hanno scoperto che uno dei misuratori di energia era regolarmente intestato, ma manomesso, in modo tale da non far risultare il consumo, mentre l’altro, contraddistinto da matricola, ma privo di numero di utente e non vincolato da un valido contratto di fornitura, erogava comunque corrente.

I cavi elettrici conducevano i poliziotti, i quali sono risaliti ad una casa viaggiante, il cui proprietario necessita di una terapia salvavita, che richiede erogazione continua di energia.  I dipendenti dell’Enel a questo punto hanno staccato gli allacci abusivi, ma hanno comunque abilitato un contatore presso l’abitazione dove risiede quest’uomo, poiché la corrente elettrica gli risulta necessaria per sopravvivere.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo