lunedì 21 settembre 2020
30.08.2012 - redazione

Imperia: viola l’obbligo di dimora, arrestato giovane originario di Taranto

Un giovane di 33 anni, Davide Ferrante, è stato condotto in carcere ieri per aver violato gli obblighi di dimora, presso la propria abitazione, dalle 22.00 alle 6.00. Sorpreso dagli agenti del Commissariato di Imperia, ha provato a fuggire, tentando di non essere identificato.

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della Squadra Volante coordinati e diretti dal Commissario Capo Massimiliano Migliaccio, hanno arrestato un cittadino italiano, Davide Ferrante, di 33 anni, al quale la Corte d’Appello di Genova ha revocato la misura  dell’obbligo di dimora ad Imperia, inflittagli per reati in materia di stupefacenti, sostituendola con la custodia cautelare in carcere.

Nel corso di un intervento per lite, effettuato nella notte del  20 agosto, l’attenzione dei poliziotti si è rivolta all’uomo, il quale velocemente cercava di allontanarsi per sfuggire all’identificazione. Dopo averlo bloccato, gli agenti hanno appurato che Ferrante stava contravvenendo alle prescrizioni della misura del divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle 22.00 alle 6.00 di ogni giorno.  

Da successive segnalazioni, effettuate agli organi competenti, è emersa la necessità di revocare la misura  dell’obbligo di dimora e dell’arresto del giovane, che è stato associato alla Casa Circondariale di Imperia . 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo