venerdì 28 luglio 2017
16.10.2012 - Donatella Lauria - Valerio Gambacorta

'Ndrangheta a Ponente: richieste pesanti condanne per "Maglio tre"

A Genova, i Pm hanno chiesto 12 anni per Onofrio Garcea, 10 anni e 8 mesi per Benito Pepé, 9 anni per Rocco Bruzzaniti, 8 anni per Fortunato e Francesco Barilaro, Michele Ciricosta e Antonio Romeo e 6 anni per Antonino Multari, Raffaele Battista e Lorenzo Nucera.

Si è conclusa con la richiesta di condanne da un massimo di 12 a un minimo di 6 anni la requisitoria dei Pm Vincenzo Scolastico e Alberto Lari al processo a carico di dieci persone imputate di associazione a delinquere di stampo mafioso nell’ambito dell’inchiesta denominata “Maglio 3″. Il processo si è svolto davanti al Gup Silvia Carpanini.

I Pm hanno chiesto 12 anni per Onofrio Garcea, 10 anni e 8 mesi per Benito Pepé, 9 anni per Rocco Bruzzaniti, 8 anni per Fortunato e Francesco Barilaro, Michele Ciricosta e Antonio Romeo e 6 anni per Antonino Multari, Raffaele Battista e Lorenzo Nucera.

Secondo i Pubblici Ministeri, Bruzzaniti, Battista, Multari e Lorenzo Nucera avrebbero avuto il ruolo di “partecipi” dell’associazione mentre gli altri quello di promotori. Oggi i Pm hanno esaminato la posizione dei singoli imputati: il procuratore aggiunto Vincenzo Scolastico ha parlato sulle “locali” di Ventimiglia e di Sarzana e il pm Alberto Lari si è riferito a quella di Genova. Mercoledi’ inizieranno a parlare i difensori.

L’indagine, che si era conclusa nel giugno 2011, è stata condotta dai carabinieri coordinati dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia ed aveva evidenziato a carico degli imputati una serie di prove di tipo indiziario circa l'esistenza nel territorio ventimigliese (per quel che concerne la posizione dei due Barilaro, di Pepè e Ciricosta) di una serie di legami con i potentati della 'ndrangheta operanti a Genova destinati a rafforzare quei vincoli funzionali a spingere in "alto" candidati o politici favorevoli alle "n'drine" del capoluogo ligure (nella fattispecie il clan Gangemi).

Lo scorso anno fu il programma "Report" della giornalista di Raitre Milena Gabanelli ad occuparsi di questo fenomeno criminogeno mostrando in cosa consistessero le cerimonie di affiliazione, gli obblighi da rispettare e i giuramenti da prestare per ricoprire gradi (appunto più o meno alti) nelle 'ndrine locali.

Come detto domani cominceranno a parlare le difese. I quattro "ventimigliesi" saranno assistiti dall'Avvocato Marco Bosio (foto 2). Per gli imputati si prospetta il rito abbreviato, quindi in caso di condanna costoro beneficeranno dello sconto di un terzo della pena.

Probabile che Venerdì al termine delle arringhe difensive, il Gup Carpanini possa rinviare il procedimento ai primi di Novembre per repliche e sentenza.

Altre due persone, invece, Arcangelo Condidorio e Paolo Nucera, saranno processate in dicembre con rito ordinario.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo