venerdì 28 luglio 2017
29.11.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Torino: domani su il sipario sul processo "Porto di Imperia s.p.a."

Truffa ai danni dello Stato. Questo il pesante capo d'accusa per gli imputati. Un mostro di "cartapesta" destinato a rilanciare il turismo in Provincia e che, invece, finirà "vivisezionato" giuridicamente dai Giudici del Tribunale piemontese.

Ricordiamo i nomi degli imputati: Francesco Bellavista Caltagirone, Gianfranco Carli, Delia Merlonghi (ex amministratore delegato di Acquamare) Carlo Conti, Paolo Calzia, Andrea Gotti, Domenico Gandolfo, Stefano Degl'Innocenti, Emilio Morasso e Ilvo Calzia.

Costoro devono rispondere a vario titolo di truffa aggravata ai danni dello Stato e abuso d'ufficio. L'accusa contesta loro l'aver artificiosamente "gonfiato" a proprio "uso e consumo" i costi del porto turistico di Imperia, costruendo sotto la sigla "Porto di Imperia S.p.a." - di qui il nome dell'inchiesta e del procedimento.

L'incompatibilità di due dei tre giudici del collegio giudicante del Tribunale di Imperia, ha determinato il "dirottamento" sul Tribunale torinese della competenza relativa.

Francesco Bellavista Caltagirone e Carlo Conti sono a tutt'oggi detenuti in carcere.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo