giovedì 24 ottobre 2019
17.02.2012 - redazione

Trasporto Pubblico Locale, il commento congiunto delle Province di Imperia e di Savona

 

Non si attenua la preoccupazione delle Province di Savona e di Imperia per il futuro del trasporto pubblico locale.

Ad oggi non si conosce ancora l'esatta entità delle risorse per l'anno in corso. A dire il vero, non vi sono ancora certezze neppure sulle risorse per l'anno 2011, per le quali, a fine dicembre, è stata preannunciata un'integrazione che, come da nota della Regione, potrebbe assumere la forma di un'anticipazione delle risorse per l'anno 2012, una modalità efficace purché siano aggiuntive.

Ma è il 2012 a preoccupare maggiormente. Il servizio attuale non può più sopportare l'ulteriore taglio di circa 11 milioni di euro rispetto all'anno 2010 per l'intero territorio regionale (ipotesi integrata), sempre che siano riscontrate le rassicurazioni dell'Assessore regionale competente Enrico Vesco. Al momento, nelle note e nelle deliberazioni ufficiali della Regione, il taglio previsto è di oltre 35 milioni di euro.

Rassicurante è, invece, la promessa dell'Assessore Enrico Vesco, espressa durante l'incontro del 14 febbraio scorso, convocato dalla Regione con la partecipazione del Comune di Genova, delle Province e dei Sindacati, di mettere sul tavolo ulteriori risorse per circa 6 milioni di euro destinate a premiare il Comune e la Provincia di Genova che intendono procedere alla fusione delle loro società AMT ed ATP. Una lettura positiva per almeno due aspetti: rafforza il concetto di premialità per ciò che è riorganizzazione ed efficientamento (è evidente che tale fusione comporterà per l'area genovese la necessità di realizzare un piano industriale che evidenzierà la positività in termini di risparmi e qualità del servizio); conferma la necessità di mettere da parte della Regione risorse per addivenire a fusioni aziendali efficaci.

La proposta è allettante; gli Assessori alle società partecipate ed al trasporto pubblico della Provincia di Savona, Silvano Montaldo e Santiago Vacca, e della Provincia di Imperia, Andrea Artioli e Giacomo Raineri, che da tempo stanno ragionando ad un progetto di avvicinamento delle loro aziende TPL Linea e Riviera Trasporti, e che hanno da tempo avviato un percorso di efficientamento e razionalizzazione delle stesse, dichiarano: <La promessa dell’assessore Vesco è la conferma che le nostre scelte stanno andando nella giusta direzione e che è il momento di accelerare quel percorso che in questi ultimi mesi è stato rallentato da un quadro normativo ed organizzativo statale e regionale di estrema incertezza. Siamo certi che le risorse promesse per il territorio di Genova saranno disponibili in pari misura e nei medesimi tempi anche per il nostro territorio, che potrà così garantire irrimandabili risparmi pur mantenendo un servizio efficace ed efficiente a favore di una popolazione che ha le stesse necessità di mobilità e di trasporto pubblico dell'intero territorio regionale>.



Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo