domenica 27 settembre 2020
20.07.2012 - Alice Borutti - Marco Risi

Ventimiglia: Giuseppe Fasolo torna in carcere, condannato a 4 anni per la vicenda Boccalatte

Condannato in I grado dal Tribunale di Torino per millantato credito e corruzione in atti giudiziari

I Carabinieri della Stazione di Ventimiglia Principale, coadiuvati dai militari dell’Aliquota Radiomobile di confine, hanno tratto in arresto nel pomeriggio di ieri due persone, entrambe colpite da un ordine di carcerazione emesso dall’Autorità Giudiziaria per l’espiazione di pene detentive in esecuzione di sentenze di condanna divenute definitive.

In esecuzione della sentenza di condanna definitiva di I grado, i Carabinieri di Ventimiglia hanno tratto in arresto Giuseppe Fasolo, ex autista dell'ormai ex Giudice Gianfranco Boccalatte.

Fasolo si trovava già agli arresti domiciliari nella sua casa di Camporosso, ora è stato condotto presso la casa circondariale di Valle Armea dove dovrà scontare una pena di quasi quattro anni comminata dal Tribunale di Torino.

I due furono coinvolti in fatti di millantato credito e corruzione in atti giudiziari quando Boccalatte, nel bienno 2009-2010, mentre ricopriva l’incarico di Presidente del Tribunale di Imperia. 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo