martedì 26 settembre 2017
18.12.2012 - Alessandra Chiappori

Il grande jazz a Pieve di Teco

Il Salvini chiude le festività il 6 gennaio col trio internazionale Bosso, Bonaccorso, Taufic

Rosario Bonaccorso

Occasione più ghiotta, per gli appassionati di buona musica, non poteva capitare in provincia di Imperia per chiudere nel migliore dei modi le festività natalizie. Domenica 6 gennaio sarà infatti presenti in concerto al piccolo teatro Salvini di Pieve di Teco Rosario Bonaccorso, noto contrabbassista da sempre legato a Imperia, accompagnato dalla magica tromba di Fabrizio Bosso e dall’affascinante chitarra di Roberto Taufic.

“In Mezzo c’è solo il Mare”, questo il titolo di un concerto che vede i tre artisti in Liguria subito dopo la trasferta all’Artusi Jazz Festival di Forlimpopoli, uno degli eventi jazz più importanti di inizio anno, dopo l’Umbria Jazz Winter che celebrerà il passaggio dal 2012 al 2013 a Orvieto. Il tema del viaggio ritorna nel titolo, nei brani – quadri sonori e suggestioni policrome che pescano da varie zone geografico-musicali – come tema conduttore. Ed è lo stesso viaggio che unisce i tre musicisti: dall’Europa al Brasile di Roberto Taufic, rappresentante nel trio della grande cultura sudamericana, per poi approdare in Messico e in Nord Africa. Suggestioni che uniscono terre divise “solo dal mare”, le stesse suggestioni che caratterizzano la musica di Rosario Bonaccorso, esaltata dal suono perfetto di Fabrizio Bosso.

Gli ultimi anni hanno visto Rosario Bonaccorso impegnato in Italia e in Europa nel presentare in concerto “Travel Notes” e “In Cammino”, ultimi lavori discografici registrati in quartetto. Ora, sull’onda del successo dei precedenti, prende vita questo nuovo progetto musicale, narrato nella formula del trio, in una stimolante formazione tromba, chitarra e contrabbasso contrassegnata dal motto di Bonaccorso:  “Sognare non è ancora vietato possiamo aspirare a collegare il mondo con la musica una stretta di mano, tra genti diverse. Non permettiamo che ci portino via la fantasia… non è poi così difficile… in mezzo c’è solo il mare”.

L’appuntamento col jazz al Salvini si farà doppio per l’occasione, e per accogliere il maggiore pubblico possibile viste le dimensioni della sala, con una formula molto americana che sdoppierà il concerto in una prima sessione alle 19 e una seconda alle ore 21. La prenotazione, fino ad esaurimento posti, è effettuabile al numero 347.741.5547. Questi i costi dei biglietti: platea € 20,00 - balconate € 17,00. Al termine dello spettacolo, gli spettatori potranno incontrare gli artisti, nel corso di un rinfresco allestito presso l’adiacente Casa Sibilla, con degustazione dei vini dell’Associazione “Vite in Riviera”.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo