martedì 12 dicembre 2017
29.01.2013 - Redazione

Provincia: i prezzi delle case nel Ponente tengono testa alla crisi

Soprattutto a Ventimiglia il mercato turistico immobilaire è riuscito a fronteggiare la crisi economica del momento.

Prezzi degli appartamenti in stallo ma almeno non in calo a Ventimiglia. Lo rileva l’osservatorio della Fimaa (Federazione italiana mediatori agenti d’affari) secondo il quale, nel primo semestre 2012, il mercato turistico immobiliare nella città di confine è riuscito a tener testa alla crisi economica del momento. Stando al rapporto, tra le città monitorate dalle Federazioni hanno tenuto bene Bordighera, Diano Marina ed Arma di Taggia che sugli appartamenti al top hanno potuto contare anche su un lieve aumento.

Tornando a Ventimiglia, emerge dunque che nei primi sei mesi di quest’anno il costo per mq delle case sostanzialmente non è cambiato rispetto al 2011. Una variazione che comunque la città di confine, come altre località, aveva già registrato e che, secondo la Federazione, nel 2010 aveva portato al posto una diminuzione media dei prezzi del 2,9% in confronto all’anno precedente.

A titolo esemplificativo, vediamo qual è oggi il costo medio delle case nelle località monitorate dalla Fimaa della nostra provincia, tenendo conto che bisogna ovviamente e comunque sempre considerare lo stato degli immobili e le zone specifiche.

I prezzi si riferiscono a euro/mq.

Iniziando da Ventimiglia, un appartamento può andare dai 1.850 della periferia fino ai 4.000 dei luoghi più centrali; Diano Marina: da 2.100 a 6.500; Riva Ligure: da 1500 a 3.500;  Sanremo: da 2.000 a 6.000; Bordighera: da 2.500 a 6.500; Vallecrosia: da 1.700 a 3.800.

 

L


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo