venerdì 22 novembre 2019
31.05.2012 - REDAZIONE

Imperia: torna la grande musica ai "The dreamers"

Venerdì primo Giugno la musica di Stefano Vergani animerà il palco allestito ai "Dreamers" del capoluogo imperiese...Tutti a cantare! I dettagli della serata.

Questo Venerdì primo Giugno arriva ai Dreamers di Imperia la musica dal vivo di Stefano Vergani, premiato nel 2004 al Premio Tenco come migliore autore emergente con la targa Siae / Club Tenco.

Ventottenne cantautore lombardo, accompagnato dall'Orchestrina Acapulco, all'epoca Orchestrina Pontiroli, contrabbasso, chitarra elettrica, batteria, pianoforte, tromba e sax, con cui nel 2006 ha inciso l'album "La musica è un pretesto la sirena una metafora".

Ne parla, a due anni dall'uscita, Rockit.it in maniera lusinghiera, "Paradossale parlare adesso di questo disco (...) l’esordio di Stefano Vergani, classe 1982, è una delle cose più interessanti degli ultimi anni. Interessante per una buon numero di motivi. Perché frizzante, ironico, a tratti giocoso. Perché poetico, evocativo, a tratti toccante. Il motivo principale per cui affascina, però, è la sua capacità di essere un compendio sonoro di quarant’anni di cantautorato italiano: nelle undici canzoni di questo album si passano in rassegna Capossela, Fossati, De Gregori, Gaber, Testa e anche un pizzico di Ligabue."E lo faceva alla vigilia dell'uscita del secondo album di Vergani, "Chagrin D'amour", nel novembre 2007, firmato sempre con l'orchestrina Acapulco, composto dopo un periodo di intenso tour per la penisola.

Nel 2011 è la volta di "E allor pensai che mai", terzo album, che "contiene quelle stesse atmosfere rétro che hanno portato il sound di Stefano Vergani a essere paragonato in modo trasversale ai maggiori cantautori italiani: da Giorgio Gaber a Ivano Fossati, da Paolo Conte a Vinicio Capossela", commenta Rockit.it.

Uno spettacolo quello di Vergani e dell'Orchestrina Acapulco, che è stato definito da brivido, emozionante per intensità e sorprendente genuinità. Vergani e l'orchestrina Acapulco sanno evocare ironia, malinconia, ricordi che affiorano tra un sorriso e una lacrima.

A seguire da mezzanotte la musica torna ai piatti e all'animata consolle dei Dreamers che vede salire al mix Mr. POL in un set che dal reggae passerà all'elettro. Mr Pol è fonico degli Africa Unite, ma soprattutto un abituè dei Dreamers.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo