sabato 16 novembre 2019
05.07.2012 - Alice Borutti

Imperia: indagati Sappa, Strescino ed Enrico, acque inquinate, nessun provvedimento

Emessi tre avvisi di garanzia per il Presidente della Provincia di Imperia, l'ex Sindaco di Imperia e il Dirigente del Settore Ecologia dello stesso Comune, avrebbero omesso di prendere i provvedimenti dovuti sulle acque fognarie dai torrenti San Lazzaro, Caramagna e Barbarossa dopo che l'Arpal aveva segnalato più volte insieme al NOE l'allarmante superamento dei limiti di inquinanti

Stamattina in seguito al blitz del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri di Imperia in Comune sono stati notificati tre avvisi di garanzia a Luigi Sappa, Presidente della Provincia, Paolo Strescino, ex Sindaco di Imperia, a Giuseppe Enrico Dirigente comunale settore Ecologia, per gli scarichi con presenza di inquinanti nei pressi delle foci dei torrenti San Lazzaro, Caramagna e Barbarossa.

L'Arpal aveva già più volte segnalato agli uffici provinciali e comunali competenti l'allarmante superamento della soglia di inquinanti (colibatteri) e così aveva fatto lo stesso N.O.E. dei Carabinieri ma nessuno dei tre amministratori ha preso provvedimenti per porvi rimedio, questa la motivazione degli avvisi di garanzia mandati dal Gip Massimiliano Botti di Imperia.

Il capoluogo, ricordiamo, non è ancora dotato di un depuratore funzionante, il collaudo e quindi la messa in funzione dovrebbe avvenire a gennaio 2013.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo