giovedì 14 novembre 2019
25.07.2012 - redazione

Imperia: l'ex Assessore Ranise felice per la non esternalizzazione dei servizi della SERIS

Antonello Ranise, ex Assessore Servizi Sociali ed Attività Educative, Imperia accoglie la sentenza della Corte Costituzionale con la "soddisfazione di chi, come il sottoscritto in particolare, si è sempre battuto per la difesa dei posti di lavoro della stessa società ( così come quello di altri dipendenti di società partecipate ), anche quando la giurisprudenza sembrava non lasciare alternative, e l’esternalizzazione di almeno una parte dei servizi erogati pareva l’unica strada percorribile".

La notizia della sentenza della corte costituzionale (n° 199 del 20 luglio ), che di fatto abroga il ” famigerato” articolo 4 del DL 138/2011 ( e di conseguenza rende possibile la non esternalizzazione della SERIS ), non può che essere accolto con soddisfazione da chi, come il sottoscritto in particolare, si è sempre battuto per la difesa dei posti di lavoro della stessa società ( così come quello di altri dipendenti di società partecipate ), anche quando la giurisprudenza sembrava non lasciare alternative, e l’esternalizzazione di almeno una parte dei servizi erogati pareva l’unica strada percorribile.

Molto bene lo sanno gli uffici con i quali ho lavorato durante il mio assessorato ( e che ringrazio per la collaborazione e l’abnegazione ), gli stessi dipendenti della società, alcuni dei quali posso dire di conoscere e stimare personalmente, le forze politiche anche di opposizione e in particolare le organizzazioni sindacali, coinvolte in ripetuti incontri e tavoli di confronto e di concertazione.

Alcune considerazioni di merito tuttavia si impongono. Intanto l’impegno che si è sempre profuso nel corso della mia gestione per il miglioramento di un servizio cruciale e prioritario per l’amministrazione di cui ho fatto parte, con l’ obiettivo di introdurre nuovi criteri qualitativi ( cibo biologico, il cosiddetto Km zero, la diversificazione della dieta e l’impegno per le cosiddette diete speciali in relazione ad alcune situazioni patologiche peculiari quali la celiachia, diatesi allergiche etc ). In secondo luogo ricordo come, grazie all’ottima collaborazione e sinergia tra il mio assessorato e i dirigenti della SERIS, si sia potuto ridurre progressivamente la spesa sostenuta dal comune per i trasferimenti alla società, grazie ad una gestione sempre più oculata delle risorse, fatto questo di estrema importanza in un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando.

Forse qualcuno dimentica come, a fronte della necessità di rispettare il patto di stabilità e gli equilibri di bilancio, e per giunta con una normativa che all’epoca non dava spazio di manovra, molti suggerissero soluzioni drastiche ( privatizzazione ), senza mediazioni o soluzioni alternative che potessero garantire in toto i posti di lavoro ( cito ad esempio il tentativo di coinvolgimento delle cooperative sociali ).

Auspico quindi davvero di cuore che il commissario prefettizio, dr. Marchione, possa a questo punto predisporre tutti i passi necessari per riaffidare i servizi alla società per il prossimo anno scolastico.

Antonello Ranise, ex Assessore Servizi Sociali ed Attività Educative, Imperia.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo