martedì 18 giugno 2019
23.03.2012 - REDAZIONE

Provincia: si alla discarica pubblica di "Collette Ozotto"

Riunione all’insegna dell’operosità ieri sera tra maggioranza e minoranza nella riunione consiliare incentrata soprattutto sull’approvazione del progetto preliminare della discarica pubblica di Collette Ozotto. La seduta, apertasi con il ricordo del presidente Luigi Sappa della figura di Pierino Littardi, ex ragioniere capo della Provincia scomparso quasi un mese fa,  ha dedicato ampio spazio al progetto preliminare della discarica pubblica, illustrato con una proiezione dall’assessore Giovanni Ballestra

L’area del territorio interessato, nei Comuni di Sanremo e Taggia, è di oltre 17 mila metri quadrati, vi si potranno abbancare 283 mila metri cubi di rifiuti, e secondo il cronoprogramma del Piano dei rifiuti, sarà utilizzabile dal  maggio del 2014 sino al giugno del 2017, prima dell’entrata in funzione dell’impianto unico definitivo per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti.

Il progetto ha avuto il gradimento anche della minoranza – l’approvazione è avvenuta all’unanimità (con l’applauso generale per l’opera svolta dallo staff coordinato dal dirigente Enrico Lauretti)  – e il relativo dibattito ha evidenziato sia dalla maggioranza (intervento del consigliere Paolo Pippione) sia dalla minoranza (intervento del capogruppo del Pd Riccardo Giordano) la necessità di studiare l’opportuno utilizzo dell’ingente quantitativo della terra che sarà scavata per realizzare la discarica, per sfruttare nel migliore dei modi un’opportunità che potrebbe dare il via al recupero e alla bonifica di aree dismesse o degradate.

Per quanto riguarda le votazioni delle pratiche all’ordine del giorno sono da registrare l’approvazione a larghissima maggioranza dell’adozione della variante sostanziale al Piano di bacino  riguardante il torrente Argentina nel tratto tra Molini di Triora e Taggia, l’approvazione all’unanimità sia dello schema di accordo di programma per la qualità dei servizi di trasporto pubblico locale sia del Regolamento per la disciplina dell’attività di scuola nautica (entrambe le pratiche sono state illustrate dall’assessore Giacomo Raineri).  Ieri sera è stato approvato anche il regolamento provinciale per il controllo degli ungulati, illustrato dall’assessore Paolo Leuzzi: il documento è passato con 11 voti favorevoli e 5 voti contrari da parte dei consiglieri di minoranza Vassallo, Giordano e Desiglioli (Pd), Ormea (Sel) e Martini (Idv). 

La parte conclusiva della riunione consiliare è stata dedicata all’approvazione dello schema di convenzione tra la Provincia e i Comuni per la gestione degli uffici Iat di Cervo, San Bartolomeo al Mare, Ospedaletti, Bordighera, Ventimiglia, Dolceacqua. Sulle pratiche, approvate a larghissima maggioranza,  sono intervenuti anche il presidente Luigi Sappa e i consiglieri Marco Greco (Pdl) e Fulvio Vassallo (Pd), concordando sulla necessità di calibrare le opportune risorse finanziarie su ogni ufficio quando si conoscerà con esattezza le risorse ricevute dalla Regione.

Nella seduta di ieri sera ampio spazio è stato dedicato anche agli ordini del giorno e alle interrogazioni. Tra i documenti discussi anche l’ordine del giorno – approvato all’unanimità - presentato dal capogruppo di maggioranza Vincenzo Lanteri (Pdl), con cui si chiede alla Regione di rivedere la politica in materia di trasporti e di reperire e di reperire – sempre per i trasporti – fondi sufficienti almeno per mantenere la situazione attuale.

Approvazione all’unanimità anche per l’ordine del giorno presentato dal Pd in cui si impegna il presidente Sappa e la Giunta ad attivate tutte le iniziative utili per l’accoglimento del Governo delle richieste di revisione degli estimi catastali, dell’esclusione dei fabbricati strumentali della base imponibile per il calcolo dell’Imu, della reintroduzione della franchigia per i terreni condotti da imprenditori agricoli, della riduzione del costo del gasolio attraverso un sistema di credito d’imposta. L’ordine del giorno presentato dal consigliere di minoranza Roberto Ormea (Sel) sulla riorganizzazione del servizio idrico provinciale e l’avvio della procedura di pubblicizzazione dello stesso servizio (in accoglienza dei risultati del referendum del 12 e 13 giugno scorsi), controdedotte dal consigliere Gabriele Saldo, è stato invece respinto. Approvazione quasi all’unanimità (l’unico ad astenersi è stato il consigliere del gruppo Indipendente Giovanni Bosio) sull’ordine del giorno del Pd con cui si impegna il Presidente Luigi Sappa ad assegnare in tempi ristrettissimi la delega al Turismo all’interno della Giunta. Il presidente Sappa, sull’argomento, ha precisato che ogni decisione in merito dipenderà dalle imminenti normative sulle funzioni principali che saranno assegnate alle Province.   


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo