domenica 22 settembre 2019
07.03.2012 - redazione

Intervento della Lega Nord in merito alla conferenza stampa di strescino

In merito alla conferenza stampa del Sindaco di Imperia interviene l’Assessore e Segretario della Lega Nord Alessandro Falciola : “Questo progetto, a mio avviso forse sovradimensionato per quello che è la nostra realtà, nasce nei primi anni del duemila, attraverso l’ingresso della cordata degli imprenditori locali nella Porto di Imperia, a cui è seguito anche l’ingresso dell’imprenditore romano, e al quale viene poi affidato, il compito di realizzare le opere sia a mare che a terra, opere che in base alla convenzione quinquennale allora sottoscritta dovrebbero già essere finite

In merito alla conferenza stampa del Sindaco di Imperia interviene l’Assessore e Segretario della Lega Nord Alessandro Falciola : “Questo progetto, a mio avviso forse sovradimensionato per quello che è la nostra realtà, nasce nei primi anni del duemila, attraverso l’ingresso della cordata degli imprenditori locali nella Porto di Imperia, a cui è seguito anche l’ingresso dell’imprenditore romano, e al quale viene poi affidato, il compito di realizzare le opere sia a mare che a terra, opere che in base alla convenzione quinquennale allora sottoscritta dovrebbero già essere finite.

Ricordo per onore della cronaca che la Lega Nord è entrata in giunta nel 2009, quando le opere a mare erano quasi completate. Quello che ad oggi preoccupa maggiormente è l’empasse in cui si trova ora la Città di Imperia, senza entrare nel merito di quelle che sono le vicende giudiziarie, che peraltro se verranno riconosciute delle responsabilità quelle sono personali, occorre a mio avviso vagliare tutti i percorsi amministrativi possibili, bisogna cercare una strada legittima, vagliando tutte le ipotesi percorribili che possano permettere il completamento delle opere.

Il grande rischio è quello di trovarsi con un opera enorme, bloccata e che potrebbe paralizzare per anni il futuro della nostra città. In merito alla richiesta di proroga, sulla quale bisognerà decidere entro il 20 marzo, mi sembra saggia la posizione, oggi espressa dal Sindaco Paolo Strescino, è un atto amministrativo di competenza dirigenziale, gli uffici e i legali preposti stanno verificando, se ci sono o meno le condizioni per concederla e comunque ricordo che anche se non ci fossero le condizioni, rimarrebbe sempre la possibilità, previo pagamento delle penali, di terminare le opere entro un anno.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo