giovedì 24 ottobre 2019
20.12.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Riviera Trasporti: quale futuro?

E' stata discussa l’interrogazione del Pd. Il Presidente della Provincia Luigi Sappa afferma: “No a contrapposizioni”. L’assessore Giacomo Raineri: “Una commissione per approfondire il problema”.

Si è parlato anche della situazione della Rt ieri sera nella riunione consiliare, alla quale ha assistito una folta rappresentanza dei lavoratori dell’azienda di trasporti, di cui la Provincia è azionista di maggioranza.

All’interrogazione presentata dal capogruppo di opposizione Riccardo Giordano (Pd), con cui – in un quadro di minori trasferimenti dei fondi da parte dello Stato e della Regione - si chiede conto della situazione finanziaria e del futuro dell’azienda in relazione alla richiesta di mettere circa 40 lavoratori in cassa integrazione, ha risposto minuziosamente l’assessore Giacomo Raineri.

L’esponente della giunta ha sottolineato l’azione della Provincia a difesa dei lavoratori, le difficoltà finanziarie derivanti dai minori trasferimenti giunti dalla Regione e dalla persistente incertezza dei fondi che arriveranno all’Amministrazione, ed ha proposto la costituzione una commissione ad hoc, di cui facciano parte anche i rappresentanti sindacali dell’azienda, per approfondire il problema. Nel dibattito sono intervenuti i consiglieri di opposizione Roberto Ormea, Alessandro Lanteri (ha chiesto le dimissioni di Marco Prestileo dal Collegio sindacale dell’azienda) e Giovanni Boeri, i consiglieri di maggioranza Vincenzo Lanteri ed Eliano Brizio. 

Gli interventi sono stati chiusi dal Presidente Luigi Sappa, che dopo aver ringraziato l’operato dell’assessore Giacomo Raineri anche per aver saputo coinvolgere i Comuni nell’assunzione delle rispettive responsabilità a sostegno del trasporto pubblico locale nel territorio provinciale, ha messo l’accento sulla necessità di evitare contrapposizioni e strumentalizzazioni e di lavorare tutti insieme per il bene dell’azienda, dei suoi lavoratori e della collettività. Contestualmente il Consiglio provinciale ha approvato a maggioranza (13 voti favorevoli, 5 contrari da parte della minoranza) l’accordo di programma tra la Provincia e i Comuni per la determinazione dei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale. 

La riunione consiliare di ieri sera, apertasi con la presa d’atto delle dimissioni del consigliere Giovanni Bosio e della surroga con il primo dei non eletti della lista del consigliere dimissionario., si è chiusa con l’approvazione all’unanimità sia delle integrazioni del Piano di dimensionamento della rete scolastica e dell’offerta formativa riguardante la scuola secondaria di secondo grado (la pratica è stata illustrata dall’assessore Alberto Bellotti), sia della modifica del Regolamento provinciale per il controllo degli ungulati (la pratica è stata presentata dall’assessore Paolo Leuzzi).


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo