sabato 16 novembre 2019
29.11.2012 - REDAZIONE

Pdl: l'annullamento delle "primarie" fa volare gli stracci nel Partito

Matteo Rosso (Pdl Regione) dichiara: “E’ inaccettabile evitare di sottoporsi al giudizio degli elettori con le Primarie”.

“Sono estremamente amareggiato e trovo inaccettabile la decisione di annullare le elezioni primarie del Pdl. Dopo giorni che stiamo dicendo ai nostri elettori che finalmente avremmo selezionato i nostri rappresentati con le primarie, queste vengono cancellate di punto in bianco”. Così commenta il consigliere regionale del Pdl Matteo Rosso la decisione di cancellare le elezioni Primarie.

Rosso spiega: “era evidente fin dall’inizio che il 16 dicembre era una data troppo vicina e non c’era il tempo né per l’organizzazione né per consentire ai candidati di far conoscere i loro programmi, ma nulla vietava di farle a gennaio e nel caso fossero venuti in pochi a votare anche questo poteva essere un segnale per far capire ai tanti soloni della politica oramai chiusi nelle stanze dorate qual’era lo stato d’animo, già evidente per molti di noi, dei nostri elettori”.

“Sono sempre stato convinto – precisa ancora l’esponente del Pdl - che le Primarie potevano essere un momento, non per farci scegliere il candidato/a più giovane o più bello, ma per farci scegliere il candidato o la candidata con le proposte più concrete e serie mettendo al centro prima di tutto il valore dell’onestà. Proprio per avere la possibilità di ascoltare le varie proposte e scegliere quindi chi sostenere alle Primarie non avevo firmato, io per primo, l’appoggio a nessun comitato” .

“Ritengo questa decisione presa ai piani alti davvero umiliante per il sottoscritto che fa politica con tanta passione e mi spiace davvero che il centro destra si stai rivelando sempre più allo sbando deludendo in questo modo tanti elettori”, conclude Matteo Rosso.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo