venerdì 6 dicembre 2019
27.06.2012 - Alice Borutti

Provincia: bilancio di previsione ancora da sistemare

Alberti PDL propone di destinare 160mila euro per la manutenzione delle strade dell'entroterra ottenuti da tagli ad altri capitoli di spesa, Vassallo PD chiede lumi sui 30mila euro spesi per i quotidiani, la Dirigente Barillà risponde che sono “ il costo per le riviste include la formazione del personale, che espleta il percorso di formazione continua non solo facendo corsi ma anche leggendo riviste specializzate”. AATO e gestore unico pubblico, Saldo PDL: “propongo di costituire un'unica società consortile” . Domani alle 9:00 in Provincia si terrà l'assemblea dell'AATO con il Comune di Sanremo che proporrà l'AMAIE come azienda guida dalla quale creare detta società consortile pubblica. Lanteri PD chiede che si inizino a reperire i dati sull'occupazione dei laureati del Polo di Imperia prima di decidere cosa e come tagliare. Riunione rinviata ancora a venerdì perchè mancava il parere dei Revisori dei Conti.

Riunione I, II e III commissione congiunta che segue quella di lunedì 25 giugno a proposito del Bilancio di previsione per il 2012 e la programmazione del triennio 2012-2014, Orengo PDL propone di dedicare la seduta all'espressione del parere in merito al Bilancio previsionale e in deroga regolamento di presentare gli emendamenti da presentare in Consiglio Provinciale venerdì 29 giugno.

Presenti gli Assessori Andrea Artioli e Giacomo Raineri.

Fulvio Vassallo PD chiede di inserire tra gli emendamenti la richiesta di revisione della pianta organica e relative competenze del personale attualmente impiegato presso l'Amministrazione Provinciale “vogliamo la ristrutturazione funzionale dell'Ente”.

Alberti PDL, presenta l'emendamento del proprio gruppo inerente l'indirizzare le risorse tagliate da altri capitoli di spesa verso la viabilità dell'entroterra, in totale 163mila euro, per la manutenzione ordinaria. Alberti propone infatti la rimodulazione del funzionamento degli IAT (in particolare di tagliare 10mila euro sui 40 mila destinati a una cooperativa che appunto fornisce personale ad alcuni IAT), di risparmiare dalle spese per il personale provinciale impiegato presso Villa Regina Margherita a Bordighera, dai fondi destinati all'Università, “per dare un segnale forte ai cittadini dell'entroterra”.

Vassallo PD: “siamo d'accordo con la manutenzione delle strade dell'entroterra, abbiamo qualche perplessità in merito a dove andreste a reperire i fondi, per noi si potrebbero risparmiare tagliando i 30 mila euro di giornali che vengono spesi annualmente in Provincia, magari dimezzandoli, tagliare 9mila euro delle consulenze per cosa si debba fare per Villa Magnolie quando si sa che andrà messa in liquidazione e i beni introitati dall'amministrazione”. Chiede inoltre come mai il costo annuale della politica fissato in più di 500mila euro non sia stato distinto per competenze: dal bilancio presentato non si capisce quanto pesi il Presidente, quanto gli Assessori e quanto i Consiglieri.

“C'è una previsione di spesa di 250mila euro per le telefonate e 150mila euro per il mantenimento degli automezzi, vorrei capire se si possono ridurre prima di ridurre il finanziamento per l'Università. Chiedo che ci siamo delle riunione appositamente create perchè i CDA delle società partecipate vengano a fare il punto della situazione, parlo in particolar modo di Villa Regina Margherita” ha poi concluso Vassallo “Siamo d'accordo che occorre dare un segnale ai cittadini per un impegno concreto al taglio delle spese”

Interviene la Dirigente Barillà che afferma che il costo per le riviste include la formazione del personale, che espleta il percorso di formazione continua non solo facendo corsi ma anche leggendo riviste specializzate.

L'Assessore Artioli specifica che “una quota del bilancio va comunque destinata alla formazione per il personale pertanto non è molto modificabile, tanto vale spenderli per l'acquisto delle riviste specializzate”.

Pare che tra le voci sia stato inserito il cosiddetto “Piano delle performance triennale” ossia una valutazione interna effettuata da un organismo esterno indipendente di valutazione che individuerà gli obiettivi da raggiungere di concerto con la Segreteria Generale e il gruppo dei Dirigenti per poi emettere le “pagelline di settore” . La valutazione non serve solo per le “pagelline” ai Dirigenti, ma anche per capire il tempo dedicato dai dirigenti a ciascun obiettivo in termini percentuali rispetto il tempo lavorativo annuale.

Vassallo contesta gli obiettivi definiti per elaborare il piano della performance, contenente l'elaborazione di regolamenti già esistenti, la partecipazione a eventi promozionali,

Vassallo inoltre chiede a che punto sia la gestione unica e pubblica delle acque come da scelta referendaria del 2010 e cosa si sia deciso in merito alla salvaguardia delle aziende di gestione privata delle acque (prevista non solo per i comuni montani sotto i 1000 abitanti, ma anche per gli altri in quanto pare che nel referendum non si escluda la loro sopravvivenza diversamente da quanto sostiene il Movimento per l'Acqua), risponde Gabriele Saldo PDL che propone l'ODG seguente: “Entro il 30 giugno occorre concludere la procedura per la salvaguardia delle aziende private ossia la possibilità del proseguimento delle società AMAT , AIGA e Acquedotto di Savona nell'Intemelio, vista la delibera assemblea AATO del 2010 e la successiva delibera del 22 dicembre 2010 che conferma la scelta di fornire il servizio idrico pubblico mediante la costituzione di una società consortile, vista le Leggi Regionale per le quali la Provincia è autorizzata a emanare atti di indirizzo in merito, propongo che la Provincia si attivi per la costituzione di tale società consortile per poi cederne le quote in modo che alla Provincia resti il 20% delle quote”.

Domani alle 9:00 in Provincia si terrà l'assemblea dell'AATO con il Comune di Sanremo che proporrà l'AMAIE come azienda guida dalla quale creare detta società consortile pubblica.

L'intervento di Alessandro Lanteri PD concerne la mancata vigilanza su chi esercita la professione di guida turistica abusivamente senza avere il patentino, Artioli risponde che le sanzioni competono ai Comuni dove la professione viene abusivamente esercitata, Lanteri poi continua: “Dubito che si possano tagliare altri servizi agli IAT, perchè in un momento di crisi non credo sia opportuno tagliare dove si lavora proprio per incrementare il turismo e fare quindi lavorare anche altri” e a proposito dell'Università: “occorre valutare l' effettiva utilità dei corsi di laurea presenti nel Polo e, come ha riferito Ambesi (presidente CDA SPUI) non abbiamo dati per valutarlo, ma questa valutazione è indispensabile per capire cosa ci serve e cosa possiamo ancora permetterci di mantenere del Polo di Imperia e della SPUI”

Vassallo chiede il parere dei Revisori dei Conti sul bilancio previsionale, poiché arriverà nel pomeriggio invece di esser stato predisposto prima dell'inizio della discussione di lunedì 25 giugno, la I,II e III commissione congiunta si riunirà ancora venerdì alle 19:30 prima del Consiglio Provinciale delle 20:30.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo