giovedì 27 giugno 2019
23.04.2012 - Alice Borutti

Provincia: il PD chiede le dimissioni di Sappa

Oggi a mezzogiorno il gruppo provinciale PD ha indetto una conferenza stampa per esprimere la posizione degli organismi del Partito Democratico per chiedere le dimissioni del Presidente della Provincia Luigi Sappa perchè “non ci sono più le condizioni perchè continui il suo mandato elettorale, Sappa e la sua Giunta non possono continuare a rappresentare e amministrare la Provincia di Imperia” così ha iniziato Riccardo Giordano, capogruppo PD in Provincia.

“C'è un grave impasse del Presidente a svolgere il suo ruolo in conseguenza alle vicende giudiziarie sul Porto di Imperia, i giudizi sferzanti che sono emersi dai propri colleghi del PDL nelle intercettazioni a proposito della bontà della Giunta Provinciale non hanno prodotto una difesa da parte di Sappa nei confronti della propria Giunta e della propria Amministrazione.

E' passato più di un mese dall'ultimo ODG che chiedeva che fosse affidato l'incarico dell'Assessorato al Turismo all'interno della Giunta nonostante anche Sappa l'abbia votato” ha sostenuto Giordano insieme ai Consiglieri Alessandro Lanteri, Giovanni Boeri, Fulvio Vassallo.

Al 29 settembre 2011 infatti era stato votato l'ODG su proposta del PD affinchè la delega al Turismo fosse affidata all'interno della Giunta, lo stesso ODG era stato rivotato anche il 26 marzo, era passato sempre all'unanimità e sempre con il voto di Sappa.

Il gruppo PD in Provincia aveva anche sollecitato la revisione della pianta organica e della spesa per il personale (vedi i manifesti apparsi già a febbraio 1012 “Imperia Regina di Sprechi” n.d.r.) “ma da parte dell'Amministrazione non c'è stato alcun riscontro, bensì la maggioranza è ferma con difficoltà all'interno del gruppo stesso. Non ci possiamo permettere un Presidente ingessato che non è in grado di gestire la sua Giunta.

Non c'è stata nemmeno una parola in merito al nostro quesito sull'opportunità di mantenere l'incarico di Paolo Calzia (coinvolto nell'indagine sul Porto di Imperia per truffa ai danni dello Stato) come consulente della Provincia, Sappa continua a non dichiarare nulla.

Le nostre sono motivazioni esclusivamente politiche, se non ci saranno azioni da parte di Sappa in merito alle nostre richieste procederemo con una mozione di sfiducia, dialogando anche con le altre componenti della minoranza.”

Alessandro Lanteri ha poi aggiunto: “la Provincia non può più andare avanti con un Presidente che si nasconde alla stampa per l'imbarazzo delle vicende giudiziarie del Porto”

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo