lunedì 17 giugno 2019
03.04.2012 - REDAZIONE

Regione: il Cons.re reg.le Melgrati sui plessi ospedalieri savonesi

Comunicato stampa

Dopo la dichiarazione del Presidente Burlando dell’11 ottobre, che aveva detto che “la sanità del Ponente va indirizzata verso un unico ospedale, non su due medio piccoli”, oggi la soddisfazione del Consigliere Melgrati per le dichiarazioni dell’assessore Montaldo, stante l’assenza dall’aula del Presidente Burlando, che ha confermato la necessità del mantenimento dei quattro plessi ospedalieri in provincia di Savona, quindi Cairo Montenotte, Savona, Pietra Ligure e Albenga.

L’assessore ha evidenziato la necessità del mantenimento del presidio ospedaliero di Cairo Montenotte, spesso messo in discussione, vista la sua posizione strategica in Val Bormida, così come di quello di Albenga, unico Ospedale “nuovo” nel ponente ligure. Inoltre ha ribadito, posizione condivisa da Melgrati, la necessità di differenziare e specializzare  i quattro plessi onde evitare doppioni; evidenziato però da Melgrati che l’eliminazione del reparto di Ortopedia e lo spostamento da Albenga a Pietra Ligure ha già procurato gravi problemi, intasamento e allungamento delle liste di attesa, con la creazione di contenziosi legali con familiari di pazienti per il disservizio, e la necessità di porvi rimedio.

Polemica e forte contrasto  poi tra Melgrati e l’assessore sul fatto che l’ospedale di Albenga è stato realizzato a costo zero per la Regione Liguria; l’assessore ha ricordato l’impegno finanziario di 15 milioni; Melgrati ha ribadito con forza che lo Stato, con il governo di Centro Destra, ha trovato 35 milioni con legge e finanziamento statale, e il resto (15 milioni) non sono stati reperiti con fondi regionali, ma con la vendita delle proprietà immobiliari che i munifici donatori negli anni avevano donato ai Comuni di Alassio, Albenga e Cisano sul Neva, donazioni per scopi sanitari quando gli ospedali erano di proprietà dei Comuni.

In particolare per Alassio il Consigliere Melgrati ha ricordato all’assessore Montaldo che esisteva un contenzioso legale tra il Comune e l’Asl circa la proprietà, e che solo in virtù della realizzazione del nuovo ospedale Santa Maria di Misericordia il Comune di Alassio, con Melgrati Sindaco, aveva aderito ad una transazione con l’Asl che prevedeva la cessione del 65% delle proprietà alla stessa Asl, finalizzata esclusivamente all’ alienazione per finanziare la costruzione del tanto atteso nuovo Ospedale di Albenga.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo