mercoledì 23 ottobre 2019
22.05.2012 - redazione

Imperia: spiaggia parco urbano, PRC soddisfatto dell'accoglimento dell'esposto

comunicato stampa

Prendiamo atto con soddisfazione che l’esposto presentato il 14 marzo 2012 a nome di Rifondazione Comunista dal Segretario Provinciale PRC Mariano Mij, da Alberto Gabrielli (Responsabile Ambiente e Territorio del PRC) e Pasquale Indulgenza (Capogruppo in Consiglio Comunale) circa le condizioni della spiaggia artificiale del Parco Urbano di Imperia, non è rimasto inascoltato, e che le indagini da noi sollecitate hanno preso tempestivo avvio da parte della Guardia Costiera in collaborazione con l’ARPAL.

All’origine dell’esposto – articolato, puntuale e documentato — è stata la preoccupazione per l’esteso ed evidente, intenso e persistente intorbidamento delle acque che interessano tutto lo specchio acqueo antistante la spiaggia e lo stesso Parco urbano, con possibili danni all’ecosistema, ed insieme pesanti implicazioni paesaggistiche e sanitarie.

In particolare si è ritenuto che:

• all’origine del succitato intorbidamento delle acque antistanti la spiaggia — da completare da parte della Porto di Imperia spa, ricordiamo, entro il giugno del 2011 — possano esservi le modalità di esecuzione della scogliera (diga soffolta) e/o un eventuale deposito sull'arenile di materiale limoargilloso anche al disotto dello strato attualmente visibile;

• i fatti indicati, oltre ad aver procurato una non favorevole modificazione dell’ecosistema preesistente, nuocendo alla fauna e alla flora dello stesso, possano attualmente determinare un negativo impatto per l'ambiente e recare inconvenienti alla popolazione, anche considerata la contiguità dell'area in argomento con il Parco Urbano;

• sia opportuno verificare, alla luce di quanto segnalato, la corretta esecuzione dei lavori in ossequio alle prescrizioni legislative vigenti, ferme l’acquisizione di tutta la documentazione del materiale riversato, con particolare riferimento ai campionamenti e alle analisi degli stessi effettuati nel corso dei lavori, come prescritto, dall’ARPAL, unitamente alla verifica di ogni eventuale autorizzazione rilasciata in merito dal Settore Ecosistema Costiero del Dipartimento Ambiente e dal Settore Pianificazione Territoriale e delle aree Demaniali Marittime della Regione Liguria.

Con ciò speriamo che altri possibili e più pesanti effetti possano essere evitati.

Partito della Rifondazione Comunista

Segreteria Provinciale

Circolo “Stenca-Binon” — Imperia


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo