giovedì 19 ottobre 2017
Sei in: Ponenteoggi » Imperia » Sport
30.01.2013 - REDAZIONE

Imperia Rugby: sconfitta nel derby contro il Savona per i seniores

Fine settimana agrodolce per l’Imperia Rugby. L’organizzazione del torneo femminile si è rivelata un successo. Buoni risultati arrivano dalle giovanili. Men valida la prova della seniores, che ha perso lo scontro sentitissimo di Savona.

Tra il 26 e il 27 gennaio si consumano raggruppamenti e partite di campionato. La lente ora sulla seniores della C territoriale. Si tratta della prima giornata di ritorno. All’andata la prova dei ragazzi di Flavio Perrone era stata molto convincente. Un buon viatico per il campionato. Dopo la pausa natalizia, c’è lavoro da fare. Savona si impone per 38 a 15. Poche le note liete.

Il coach Perrone non nasconde il suo disappunto: “ Doveva essere la partita della mischia, contro una squadra in cerca di rivalsa. Abbiamo preparato un match di combattimento e di gioco sull’uomo, ma tolte alcuni della vecchia guardia, i giovani del pack offensivo non hanno brillato”.

In effetti i primi quindici minuti hanno visto tre mete savonesi, sempre con Michele Tobia, un tre quarti con passato recente nei Crociati Parma e attività in Super 10 italiana e Challenge Cup. Un giocatore però non fa una squadra: le seconde e terze linee imperiesi non riescono ad inaridire le fonti del gioco savonese. I tre quarti ponentini sono costretti a subire attacchi in velocità ed è noto che i talentuosi uomini del gruppo arretrato sono più creativi che difensivi. Le sei mete a carico hanno dunque motivazione profonda. Giocano comunque bene Davide Pozzati, con la sua esperienza e il giovane Delbecchi, sempre più una solida realtà. Alessandro “Invisibile” Roggero darà poi una scossa rendendosi deciso in attacco.

Il supporto della mischia, come detto, è mancato. Si potrebbe considerare che sono mancati Vittorio Vazio squalificato e “Sally” Salaris, uscito dopo dieci minuti in quanto colpito molto duro. Al tempo stesso però non si cercano scusanti. Anche una terza linea molto attenta in allenamento, come il giovane Agostino Minniti si prende la sua parte di responsabilità a botta calda: “ non ho giocato bene, mi scuso”.

Gli atteggiamenti sono alfine positivi e la lezione aiuterà per sviluppare maggiore attenzione per alcuni duri impegni futuri, come le rivincite con Asti e Cogoleto, quest’ultima prima in classifica. Un dato positivo è  nella mediana, con Castaldo e Lanteri che hanno retto gli assalti dei “lupi famelici” di Savona. Altro dato valido è nella tenuta, dato che, dopo la metà di Pozzati nel primo tempo, ci sono stati veementi acuti imperiesi con Semeria e con il coriaceo Barbotto, tallonatore già di lungo corso, il quale ha giocato da par suo. E la sua fidanzata Barbara ha segnato una bellissima meta nel concentramento femminile. Doppia festa, quindi.

Il che però non ha impedito la sconfitta in quel di Savona, relativamente messo in discussione con un miglior secondo tempo. Le mete biancorosse di Vallarino e di un Costantino buono anche al piede hanno chiuso i conti. Prossimo incontro per l’Imperia Rugby seniores in caso il 10 di febbraio alle 14.30: accorrete numerosi, ci sarà un bel riscatto e si spera di poter giocare quel rugby arioso che l’Imperia ormai predilige.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo