mercoledì 1 aprile 2020
Sei in: Ponenteoggi » Imperia » Sport
13.11.2011 - A.Chiappori

Imperia, storica vittoria per la pallanuoto rosa, il Catania si inchina

Le imperiesi della pallanuoto piegano le pluricampionesse di Italia con 11-10,

IMPERIA. È stato un trionfo acclamato da oltre 700 spettatori entusiasti, nel giorno in cui si sono insediati il presidente Luca Ramone e il nuovo coniglio direttivo. Un’impresa volevano compiere e un’impresa è stata per le ragazze della Mediterranea e per Marco Capanna che per la prima volta sono riusciti a sconfiggere le campionesse d’Italia della Venosan Orizzonte per 11-10 al termine di un incontro appassionante ed emozionante, giocato davanti a un pubblico caldissimo ed entusiasta e al ct della nazionale Fabio Conti.

Che la Mediterranea fosse intenzionata a vincere la sfida lo si capiva sin dalla prima azione che, grazie a Giulia Emmolo, ha consegnato alle giallorosse quel vantaggio non più interamente ricucito. Stupenda prestazione nel primo quarto d’ora per la squadra di casa che, nonostante un rigore fallito, ha trovato con Emmolo, Russo, Stieber e Carrega, per il 5-2 sul quale si è aperto il primo intervallo. La reazione delle catanesi è arrivata arriva nei successivi 8 minuti, per un parziale di 1-3; il terzo tempo, chiusosi sul parziale di 2-2 (doppietta della Stieber), è stato tutto giocato sulla forza dei nervi, con difese attente e tanti errori in attacco.

La gara ha aumentato l’intensità nell’ultimo periodo. Risivi e Casanova hanno lanciato la Mediterranea a +3 ma Di Mario e Motta hanno riportato il Catania in scia. Ancora la casanova ha sigla l’11-9 a 2 minuti dal termine ma i restanti 120 secondi si sono tradotti in un finale thrilling. Tre errori delle imperiesi hanno rischiato di rovinare la festa. Così la siciliana Miceli ha siglato il 10° gol del Catania e, dopo aver sciupato l’ultimo attacco, le imperiesi hanno commesso l’errore difensivo che ha consegnato al Catania il rigore del possibile pareggio. Dai 5 metri, con la Di Mario fuori per raggiunto limite di falli, al tiro è andata la Garibotti, ma Giulia Gorlero ha neutralizzatola conclusione. La festa, sugli spalti e in acqua, può esplodere.

“Sono contento per tutte le ragazze” ha commentato il coach Marco Capanna a fine partita “anche se oltre a festeggiare questo risultato dobbiamo anche trarre gli opportuni insegnamenti. Abbiamo ancora tanto da lavorare e tanto da crescere. Ci sono tanti errori da evitare, soprattutto in situazioni semplici. Siamo però sulla strada giusta e questo ci dà ulteriore forza e convinzione. Un plauso anche al pubblico. Giocare in questo clima di passione moltiplica le forze”.

La Mediterranea tornerà già in acqua mercoledì prossimo, 16 novembre, alle 19,30 a Padova per il recupero della partita di campionato rinviata sabato 5 per i contemporanei impegni di Coppa Len. Da venerdì a domenica prossimi le giallorosse, di nuovo alla Cascione, saranno impegnate nel girone della seconda fase di Coppa Len contro London Otter, Izmailovo Mosca e Olympiakos Pireo.

Questo il tabellino dell’incontro con il Catania:

RN MEDITERRANEA IMPERIA-VENOSAN ORIZZONTE CATANIA 11-10 (5-2, 1-3, 2-2, 3-3)

RN Mediterranea Imperia: Giulia Gorlero, Amoretti, Borriello, Gloria Gorlero, Stieber 3, Emmolo 3 (1 rig.), Carrega 1, Russo 1, Risivi 1, Bencardino, Drocco, Pomeri, Casanova 2. All. Capanna.

Orizzonte Catania: Ricciardi, Miceli 1, Garibotti 1, Radicchi 2, Di Mario 3 (2 rig.), Aiello 1, Palmieri, Motta 1, Figge 1, Marletta, Verde, Pitino. All. Formiconi (squalificato).

Arbitri: Bensaia e Collantoni.

Note: Uscite per limite di falli nel 4° tempo. Superiorità numeriche: Imperia 5 su 7 (più un rigore fallito), Catania 4 su 8 (più due rigori realizzati e uno fallito). Spettatori 700 circa.

Altri risultati:Pro Recco-Volturno 12-10, Ortigia Siracusa-Plebiscito Padova 3-7, Ngm Firenze-Bologna 13-3, Despar Messina.Menarini Fiorentina 5-9.

Classifica: Pro Recco p. 19, Catania 18; Mediterranea Imperia 16; Plebiscito Padova 15; Fiorentina 12; Ngm Firenze 9; Ortigia Siracusa 4; Volturno e Messina 3; Bologna 1. Imperia e Padova una partita in meno.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo