mercoledì 1 aprile 2020
Sei in: Ponenteoggi » Imperia » Sport
12.11.2011 - A.Chiappori

Pallanuoto Imperia: novità per il direttivo della Rari Nantes

Stamane la presentazione del nuovo consiglio a bordo vasca

IMPERIA. È stata una location insolita stamane ad accogliere la conferenza stampa per la presentazione del nuovo Consiglio Direttivo della Rari Nantes Imperia. Al tavolo, allestito sul bordo vasca per sottolineare l’importanza dell’impianto e di coloro che ne usufruiscono, il Sindaco Strescino, il presidente uscente Silvio Todiere e il nuovo, Luca Ramone, il vice presidente Guido Corradi. Ospite a sorpresa arrivato a Imperia per assistere alla sfida di questo pomeriggio, Fabio Conti allenatore della nazionale femminile.

“Quella che si apre oggi” ha dichiarato Strescino “è una fase nuova nel segno però della continuità. Il direttivo sarà in larga parte tutto nuovo, arricchito a livello nazionale con la presenza di Guido Corradi. Questo passaggio segna un punto di arrivo, ma anche una partenza in un impianto importante e di riferimento per tutto il nostro territorio, un impianto che consentirà a Imperia di crescere. Sottolineo tra l’altro l’assoluta eccellenza delle ragazze della squadra femminile. Non posso che fare gli auguri al nuovo presidente Luca Ramone”.

Imperia da sempre vive di pallanuoto, tifa per la pallanuoto e riempie i palazzetti: “tutta la Liguria vive di pallanuoto” ha raccontato Silvio Todiere, presidente uscente “a Imperia c’è una tradizione di prim’ordine che va molto indietro e che ha contribuito alla realizzazione prima della vecchia piscina, che abbiamo utilizzato per 17-18 anni, e poi di questo impianto, fiore all’occhiello di Imperia, della Liguria e anche dell’Italia intera. Qui si svolgono manifestazioni sportive a carattere nazionale e mondiale, come le qualificazioni per gli europei e per le olimpiadi. Imperia ci tiene alla pallanuoto”. Commentando il passaggio di consegne, Todiere ha aggiunto: “Per la carica di nuovo presidente abbiamo sondato più persone finché non siamo arrivati a Luca Ramone, nostro ex allievo. In questo momento, per incentivarci anche economicamente, serve proprio la sua mano. Quello che vorremmo fare è coinvolgere i settori giovanili, creare una piramide che abbia una buona base per poi salire ai vertici: negli ultimi anni si è creato un vuoto generazionale, ma tengo a dire che ora abbiamo 35 esordienti che si allenano tutti i giorni”. E in effetti la pallanuoto a Imperia funziona: 9 ragazzi su 13, nelle squadre, sono nati e cresciuti in questa città.

Todiere ha ribadito che non lascerà del tutto la Rari Nantes, sarà infatti presidente onorario nonché direttore sportivo: “Silvio continuerà a occuparsi della Rari Nantes” ha spiegato Ramone “Dopo 50 anni nella pallanuoto sostituirlo significherà cercare di proseguire il cammino di una persona che per la pallanuoto ha sempre messo il cuore e l’anima”.

Tra gli uomini nuovi del consiglio direttivo, anche Guido Corradi, che ha spiegato: “sono solo un tifoso di questo sport, il mio contributo non sarà quello di un esperto sportivo, ma toccherà la gestione dell’impianto, della piscina, che è un patrimonio per migliaia di persone ogni anno. Il mio sarà un contribuito all’organizzazione societaria che gestisce l’impianto”. Fabio Conti, aggregatosi alla conferenza, ha concluso con un ottimo auspicio per la pallanuoto imperiese: “non mi trovo qui per lavoro ma per piacere, e Marco Capanna, allenatore della squadra imperiese, può bene rappresentare il futuro della pallanuoto, in questa città già ad alto livello”.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo