domenica 17 novembre 2019
Sei in: Ponenteoggi » Imperia » Sport
19.03.2012 - REDAZIONE

Podismo: Lorenzo Trincheri trionfa nella "UltraBericus" di Vicenza

Oltre mezzora di vantaggio sul secondo classificato. Ed inoltre il "camoscio" di Dolcedo ha preceduto anche i migliori della prova a staffetta. Tra venti giorni la quarta partecipazione alla Marathon des Sables!

Successo, ma sarebbe più corretto parlare di dominio assoluto, per Lorenzo Trincheri nella seconda edizione della Ultrabericus di Vicenza, gara di 65 km con 2.500 metri di dislivello positivo, svoltasi sabato 17, con la partecipazione di 530 atleti, di cui 466 sono riusciti a giungere all'arrivo.

Il camoscio di Dolcedo, portacolori del Team Salomon Carnifast, ha tagliato il traguardo, insieme ai figli Alessio e Ludovico (che l'aspettavano per applaudirlo in piazza dei Signori, nel pieno centro di Vicenza), in 5h32'39", con ampio vantaggio sui più agguerriti avversari. Al 2° posto si è piazzato Stefano Ruzza (Atletica San Marco), staccato addirittura di 36'45", terzo Filippo Dal Maso (Puro Sport Team, 6h20'06"), quarto Daniele Giusti (Atletica Vinci, 6h24'06"), quinto Sergio Vallosio (Team Salomon Carnifast, 6h25'55"). Prima delle donne, al 27° posto assoluto, Giovanna Cavalli (Runners Bergamo) in 7h02'59". Si è invece ritirato uno dei protagonisti più attesi, Silvano Fedel (Team Salomon Canifast).

La competizione prevedeva anche una parallela gara a coppie (staffetta) e va sottolineato come Trincheri abbia preceduto anche il duo Marco Bortolan e Pietro Perin (Puro Sport Team Vicenza, 5h 33'33"), i quali a metà gara si sono dati il cambio.

L'agente immobiliare della Val Prino, che aveva già trionfato nell'Ultrabericus dello scorso anno (arrivando a braccetto con Giuliano Cavallo) e che in gennaio nel Veronese si era aggiudicato l'Ecomaratona Clivus Montefortiana, ha migliorato di circa 8' il suo record, nonostante un percorso più impegnativo rispetto al 2011, con l'inserimento di un paio di nuove salite ed un aumento dei tratti fuoristrada, sui sentieri dei Colli Berici.

Anche in questa nuova trasferta in terra veneta Trincheri, tesserato ai fini Fidal per il Gs Roata Chiusani, è stato sostenuto dallo Studio Ac di Alessandro Condò, dall'Associazione Oltre, da Calvi Auto concessionaria Chevrolet di Imperia.

Lorenzo era reduce dal primo stage, svoltosi lo scorso weekend a Moleto (Al), del Team Salomon Carnifast, di cui si conferma una delle punte di diamante.

"Sono davvero soddisfatto della mia prestazione - ha commentato Lorenzo Trincheri -. Sono andato molto forte. Mancano una ventina di giorni alla Marathon des Sables. Continuerò ad allenarmi con lo zaino sulle spalle, ma non farò altre gare prima della partenza per il Sahara. Spero di mantenere questo stato di forma. La partenza è prevista per il 5 aprile, un paio di giorni dopo si disputerà la prima tappa. Gareggero sia per la classifica individuale che per quella a tappe con il Team Scotta Roata Chiusani, insieme a Olmo e Forneris". Per il popolare Trink si tratterà della quarta partecipazione alla massacrante prova africana.

Sito ufficiale: www.lorenzotrincheri.it

 

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo