mercoledì 23 ottobre 2019
Sei in: Ponenteoggi » Imperia » Sport
27.10.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Regione: nuove regole per la pesca sportiva?

Queste sono le indicazioni che paiono emergere a margine degli incontri presso il "Salone del gusto" di Torino. Parla l'Assessore ligure Barbagallo.

In arrivo nuove norme per i pescasportivi dilettanti in Liguria, oltre 120 mila, secondo una stima della Regione. Lo ha anticipato l’assessore alla Pesca Giovanni Barbagallo in visita al Salone del Gusto Terra Madre di Torino, evento biennale legato a "Slow Fish", in programma a maggio a Genova, nel Porto Antico.

L’assessorato regionale sta  convocando le associazioni e tutti i soggetti interessati  per una serie di incontri per dare alla pesca sportiva dilettante “regole precise, senza creare loro problemi, con un provvedimento condiviso”, ha detto Barbagallo.

Le nuove norme, in aggiunta a quelle previste dalla legge nazionale, che dovranno essere contenute in un provvedimento di legge, potrebbero comprendere un tesserino di riconoscimento e riguardare anche i tipi di pesca praticati, in barca, subacquea, da riva e il rispetto delle regole già in vigore, come quella che prescrive il limite dei cinque chili di pescato complessivo: obiettivo della Regione Liguria, con questa legge, è difendere il mare, che è una risorsa di tutti e non un Far West e tutelare le risorse ittiche che sono un bene dei pesca-sportivi dilettanti, di quelli professionisti e dei consumatori”, ha affermato Barbagallo, dando appuntamento a "Slow Fish 2013" per un confronto a tutto campo su questi temi.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo