sabato 24 giugno 2017
Sei in: Ponenteoggi » Imperia » Sport
28.01.2013 - VALERIO GAMBACORTA

Rugby: i ragazzini dell'Imperia Rugby pronti per il torneo "Ravano" di Genova

Un torneo nato nel segno della famiglia Mantovani, a cavallo degli anni '80 e '90 proprietaria della Sampdoria, che ogni anno ospita tanti piccoli futuri campioni degli sport di squadra. I ragazzini di "Ovalia" by Imperia protagonisti nelle selezioni provinciali per l'accesso al Torneo vero e proprio in scena alla "Fiumara" di Sampierdarena (Palasport).

In una di quelle radiose mattine invernali che solo la Liguria occidentale può regalare nel Nord Italia, il prato artificiale presso i Giuseppini alla Fondura di Imperia ha ospitato la selezione cittadina di minirugby fra le scuole elementari per il trofeo Ravano organizzato dalla UC Sampdoria.

Presenti le terze, quarte e quinte per un totale di 15 squadre. Ogni squadra di dieci elementi, totale 150 bambini e bambine decisi a sfidarsi nel pieno rispetto delle regole del gioco. L’organizzazione è stata portata avanti con impegno e passione dai tecnici dell’Imperia Rugby, in primis da Alessandro Castaldo ed Emanuele Mori. 

Ieri sul campo erano presenti, assieme a loro, anche il tecnico della seniores in veste di arbitro coordinatore, Flavio Perrone, l’attivissimo Massimo Zorniotti, il poliedrico Elvezio Reitano e Simona Bozzano a caccia di talenti per le più giovani selezioni femminili dell’Imperia Rugby. Clima di festa e di trascinante entusiasmo, apprezzato dai genitori e dalle maestre, con il sostegno del gestore del campo, Roberto Proietti.

L’Imperia Rugby ha portato tutto il materiale necessario per delimitare e mettere in sicurezza i bambini e come d’uopo era presente il medico Marco Revello. Bellissime immagini di gioco e di volontà, con qualche individualità di spicco, peraltro inutile senza il concorso della squadra.

Il messaggio migliore, tanto che la classifica ha un valore del tutto relativo. Per la cronaca si è imposta la compagine di Piazza Mameli 331 (giocavano praticamente in casa, sarà stato utile il fattore campo?), seguiti da Largo Ghiglia 142, da Piazza Mameli 330 e da Piazza Roma.

Bellissima l’immagine finale del pianto collettivo della squadra sconfitta in finale, però consolata dagli avversari in pieno spirito rugbistico. Ora per i primi arrivati si prospetta un divertente viaggio alle finali del Ravano al palasport della Fiumara a Genova.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo